La città amica degli animali e della biodiversità urbana

cane gattoSogno una Città dove umani e animali d’affezione, in particolare gatti e cani, possano vivere insieme, perché il loro stare vicini regala a entrambi benessere, allegria, affetto, conforto, tenerezza. E allora è importante dare vita a un habitat urbano che favorisca questa preziosa relazione. Spazi, luoghi, servizi, presidi di salute, occasioni di socializzazione, attività ludiche e sportive che rendano bella questa convivenza tra specie diverse.
Vivere con un animale vicino è un’esperienza preziosa anche perché ci aiuta a riflettere sull’importanza di confrontarci con la diversità. È uno stare vicini molto prezioso per la crescita dei bambini, o per la solitudine che molti anziani sono costretti a vivere nelle nostre città. Ma è una gioia e un meraviglioso antidepressivo per molti adulti stressati da una vita quotidiana che ci rende alieni rispetto alla nostra vera natura di Corpi animati. E i nostri compagni a quattro zampe sono lì ogni giorno a ricordarci che, forse, dovremmo fare un po' come loro che riescono semplicemente a esistere anche in compagnia dei loro umani così nevrotici.


E qui a Sassari ci sono tanti umani che amano vivere anche con i propri animali da compagnia e con loro dividere un’esistenza urbana a volte difficile, altre volte piena di emozioni.
Per questo sogno una Città capace di risolvere le criticità della convivenza in maniera ecologica e civile, con una collaborazione permanente tra l’amministrazione comunale, i cittadini, i comitati di quartiere, le associazioni animaliste, per promuovere le attività e le iniziative attente al benessere e ai diritti degli animali.
Alcune proposte? Promuovere campagne educative di tutela, campagne di sterilizzazione, attività di informazione e sensibilizzazione alla “microchippatura” volontaria dei gatti. E poi incrementare le aree di sgambatura dedicate ai cani e il parco canile comunale.


Sarebbe importante ragionare con i cittadini e con tutti i soggetti interessati e competenti sulla possibilità di definire un nuovo regolamento comunale per la tutela degli animali, oltre ad attrezzare le aree cani con punti di distribuzione dell’acqua, istituire un servizio di pronto soccorso per animali operante 24 ore su 24 e aprire uno sportello dedicato agli animali d’affezione, con un punto di primo ascolto e prima informazione su vari aspetti: su adozioni di cani e gatti, animali abbandonati, assistenza e monitoraggio delle colonie feline, area di sgambatura, servizi presenti sul territorio (associazioni volontariato, Azienda Usl Toscana Centro e relative competenze), disposizioni e norme sulla detenzione degli animali .
Sarebbe importante utilizzare lo strumento del Regolamento comunale sui Patti di collaborazione tra amministrazione comunale di Sassari e cittadini, associazioni e imprese sociali approvato nel marzo 2019, anche per contrastare tutti insieme il degrado nelle aree verdi.
Sarebbe utile siglare accordi con le associazioni di commercianti per l’acquisto di cibo a prezzi agevolati, istituire un’oasi felina e promuovere campagne di sensibilizzazione per le adozioni di cani nei canili.

 

logo legambiete animnal helpPer approfondimenti vedere il “ VII Rapporto nazionale - L’indagine di Legambiente sulla gestione degli animali nelle città italiane ” (2016).


Oggi nelle aree urbane, dove vive la maggior parte della popolazione, si giocano alcune delle principali sfide del Paese ed anche quella per rinnovare la complessa e plurale relazione con gli animali si vince o si perde nelle città. Il quadro che emerge dal VII rapporto nazionale rimarca l’urgenza di una visione e di una strategia condivisa tra i diversi attori istituzionali maggiormente responsabili di tali aspetti: Amministrazioni comunali, Regioni e Governo, anche e soprattutto per costruire un’effettiva conoscenza del mondo animale, superare la conseguente scarsa educazione all’esigenze di coesistenza con gli animali in città e l’insufficiente consapevolezza delle responsabilità individuali dei cittadini per poter giungere a condizioni di effettivo benessere degli altri esseri senzienti e di civile convivenza.

 

Visita: Legambienteanimalhelp.it/animalincitta e Legambienteanimalhelp.it

 


Stampa   Email